Per Contatti

lafedecattolica@libero.it

VIDEO - Beppe Grillo contro la Chiesa Cattolica e la Vita




La morale politica grillina è che l’unico ente meritevole di credito è lo Stato. Quello che deve organizzare, finanziare e gestire l’istruzione; che non può accettare ingerenze. E dunque ecco che la sindaca grillina Chiara Appendino taglia un quarto dei finanziamenti alle scuole paritarie dell’infanzia, comprese quelle che operano nelle periferie e nelle zone disagiate. Anche la sindaca Raggi più di una volta ha polemizzato sulla “Chiesa che non paga l’Imu”, vecchio “leit motiv” dei laicisti (anche se lo paga, a parte qualche contenzioso poi risolto). I grillini sono contrari all'8 per mille, che vorrebbero fosse destinato all'edilizia scolastica o ad altre iniziative gestite dallo Stato.






Sui temi etici, poi, i politici del Movimento 5 Stelle hanno pochi dubbi: matrimonio gay, adozione da parte delle coppie gay, eutanasia, unioni di fatto, testamento biologico, fecondazione eterologa, legalizzazione delle droghe leggere, fino alla sperimentazione della Ru486, la pillola abortiva. Non c’è argomento etico che non veda il Movimento 5 Stelle sulla sponda opposta alla dottrina della Chiesa. Pur con qualche voce fuori dal coro, come quella dell’avvocato Andrea Aquilino, leader degli attivisti cattolici grillini “epurato” con una lettera firmata dallo stesso Grillo in cui lo diffidava a usare il simbolo dei Cinque Stelle.






Fonte: http://www.famigliacristiana.it/blogpost/il-vangelo-secondo-grillo.aspx