Per Contatti

lafedecattolica@libero.it

MIGRANTI ISLAMICI GRIGLIANO RAGAZZA FRANCESE: “E’ IL NOSTRO MONTONE”









E’ morta così Sophie Lionnet, una ventenne francese
Il 20 settembre 2017, allertati dai vicini infastiditi da un odore “orribile”, i vigili del fuoco erano intervenuti presso i datori di lavoro di Sophie Lionnet. L’avevano ‘grigliata come un montone’.
Durante il processo a Londra, i vigili del fuoco hanno riferito mercoledì di aver scoperto il corpo carbonizzato di Sophie Lionnet, una ragazza alla pari francese, nel giardino dei suoi datori di lavoro.





Sabrina Kouider, 35 anni, e Ouissem Medouni, 40 anni, algerini con cittadinanza francese per ius soli, sono da questo lunedì sotto processo presso la corte criminale dell’Old Bailey, a Londra. Si dichiarano non colpevoli per l’omicidio della loro au pair di 21 anni.
Thomas Hunt, vigile del fuoco, ha dichiarato in udienza che quando è arrivato sulla scena ha visto un barbecue proprio accanto alle porte del patio e un principio di incendio.
Nel tentativo di estinguere il fuoco, il pompiere riconosce una mano, un naso e si rende conto che si tratta di un corpo. Nota anche vestiti e gioielli. “Ho chiesto all’uomo: perché stai bruciando un corpo? Ha risposto: è un montone”, ha testimoniato il vigile del fuoco che ha trovato Medouni “molto calmo “e” tranquillo”.